FEMAIL | Zeitwille | 18 – 25 gennaio

FEMAIL – Poesie, lettere d’amore e confessioni di una donna, a cura di Valentina Ferrari.

 

18-25 gennaio presso Incinque Open Art Monti, Via della Madonna dei Monti 69.

Vernissage venerdì 18 gennaio dalle 18:30. Live performance dell’artista dalle 19:30.


Una mostra interattiva sul ritratto femminile ti invita a prendere parte a una discussione sull’identità della donna.

Nel corso degli ultimi anni, l’artista tedesco Zeitwille ha creato più di 300 opere d’arte partendo dallo stesso ritratto di donna. Scegliendo il più significativo di questi dipinti  Zeitwille ci incoraggia a riflettere su personaggi femminili tipici e scrivere messaggi personali per loro conto, obbligandoci ad immedesimarci con il concetto interiore di donna che ognuno di noi ha.


“Poesie, lettere d’amore e confessioni” con l’aiuto dell’arte sperimenteremo in via diretta i nostri stereotipi e archetipi legati a una figura così misteriosa, forte, dolce e affascinante, che ha sempre avuto un ruolo centrale nell’arte, come creatrice e come musa ispiratrice.


Visitare la mostra ti consentirà di entrare a far parte dell’opera d’arte stessa: saranno raccolte le tue poesie, lettere d’amore e confessioni che potrai scrivere durante gli orari di apertura della galleria. I messaggi lasciati dai visitatori verranno poi letti durante il finissage, lasciandoci un quadro più ampio dello status dell’identità femminile nel mondo contemporaneo.

 



FEMAIL – Poems, love-letters and confessions of a woman

An interactive exhibition of female portraits invites you to take part in a discussion of female identity.

 

Over the course of the last few years, German artist Zeitwille has created more than 300 artworks from the same portrait depicting a woman. Choosing the most significant of these paintings, Zeitwille encourages us to reflect on typical female personas and write personal messages on their behalf.

 

Thinking about the topics “poems, love-letters and confessions” and with the help of art we are experiencing our social models, stigmas and stereotypes.

Visiting the exhibition will allow you to become part to the artwork – your poems, love-letters and confessions which you will be able to write during the opening times at the gallery will be collected. They will then be read out loud by a random person at the end of the exhibition, leaving us with a bigger picture of the status of female identity in the contemporary world.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *