FABRIZIO DI NARDO

Fabrizio di Nardo nasce a Roma nel 1966, pittore e scultore materico, libero da dogmi accademici, concentra la sua poetica creativa sulla trasformazione dei materiali, fulcro ineluttabile di ispirazione e scontro. Le opere di Di Nardo nascono nella danza continua tra l’artista e i materiali scelti, legni pesanti che scalfisce, pugnala, svuota e riempie, con resine, sabbie e colori. I cromatismi ricercati e le deformazioni materiche più spinte fanno si che le opere di Di Nardo si collochino in un limbo sospeso tra arte pittorica e arte scultorea, rendendo quasi impossibile determinare per ogni opera da che parte penda l’ago. Opere tattili e forme ricercate, diventano stimoli sensoriali irresistibili per chi entra in contatto con le opere di Di Nardo, potentissimi centri di energia da cui è impossibile sottrarsi. Le forme nascono da l’istintualità e la sensibilità irrazionale ma allo stesso tempo ponderata dell’artista e dell’osservatore, che diventa parte attiva nella definizione dell’opera compiuta e così la materia si trasforma ancora sotto il giudizio di quest’ultimo che, inevitabilmente, prende parte all’ultima fase del processo creativo, diventandone inconsapevolmente fautore attraverso la sua personale interpretazione.

Fabrizio di Nardo was born in Rome in 1966, material painter and sculptor, free from academic dogmas; he focuses his creative poetics on the transformation of materials, an ineluctable fulcrum of inspiration and clash. The  continuous dance between the artist and the chosen materials, heavy woods that the artist scratches, stabs, empties and fills, with resins, sand and colors, creates Di Nardo’s works. The refined chromatisms and the more intense deformations of the material make Di Nardo’s works stand in a suspended limbo between pictorial art and sculptural art, making it almost impossible to determine which side the needle hangs from for each work. Tactile works and refined forms become irresistible sensorial stimuli for those who encounter the works of Di Nardo. Powerful centers of energy from which it is impossible to escape. The shapes arise from the instinctual and irrational sensitivity of the artist and, at the same time, they are so thoughtful of the artist and the observer. Especially the latter becomes an active part in the definition of the completed work, thus, the material is transformed again under the judgment of the observer and, inevitably, he unconsciously becomes a supporter, taking part in the last phase of the creative process through his personal interpretation.

PARTICIPATIONS AND EXHIBITIONS 

CONVOCAZIONI INTERNAZIONALI DI PRESTIGIO – INTERNATIONAL PRESTIGIOUS CONVOCATIONS

XII Mostra Internazionale di Architettura “La Biennale di Venezia” VENEZIA

54° Mostra Internazionale di Arte “La Biennale di Venezia” ROMA

ESPOSIZIONI PERMANENTI IN MUSEI NAZIONALI – PERMANENT EXHIBITIONS IN NATIONAL MUSEUMS

Esposizione Permanente Museo Fondazione Roma – Palazzo Sciarra ROMA

Esposizione Permanente Mu.Ma (Musei del mare) GENOVA

ESPOSIZIONI ALL’ESTERO – EXHIBITIONS ABROAD

Cipriani 42nd St. (personale) NEW YORK

Les Anges De La Mode (personale) PARIGI

Esposizione Progetto EPICENTRO TOKIO

ESPOSIZIONI NAZIONALI DI PRESTIGIO – NATIONAL PRESTIGIOUS EXHIBITIONS

Museo Macro (personale) ROMA

Auditorium Parco della Musica (personale) ROMA

Biblioteca Nazionale Centrale (personale) ROMA

Casina Valadier – Villa Borghese (personale) ROMA

Aranciera di Caracalla (personale) ROMA

Palazzo dei Congressi (personale) ROMA

Spazio NOA MILANO

Palazzo del Viminale Sala Conferenze (personale) ROMA

Museo della Commenda di Pre (personale) GENOVA

International Rome Polo Challenge ROMA

Sede Istituzionale della Regione Lazio (personale) ROMA

Spazio Ikonos (personale) ROMA

Fuori Salone Milano MILANO

Palazzo FABI via del Babbuino (personale) ROMA

Spazio Veneziano Coppedé (personale) ROMA

Galleria Incinque Monti (personale) ROMA

Ponte Della Musica, Artist in Rome Experience ROMA

FOTO DEI COLLEZIONISTI – PICTURES FROM COLLECTORS